Hit enter to search or ESC to close
  • Chi siamo

    FASIIL è il fondo paritetico di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dipendenti dalle imprese del sistema industriale integrato di beni e servizi tessili e medici affini.

    Costituito ai sensi del CCNL del 19 giugno 2013, FASIIL ha lo scopo di garantire ai propri iscritti trattamenti di assistenza sanitaria integrativa del Servizio Sanitario Nazionale, secondo i principi di non selezione dei rischi, di non discriminazione dei premi da pagare e di non concorrenza con il Servizio Sanitario Nazionale.

  • Dove operiamo

    FASIIL opera negli ambiti individuati dai Decreti del Ministero della Salute del 31 marzo 2008 e del 27 ottobre 2009, nonché sulla base della propria disciplina specifica costituita dallo Statuto, dal Regolamento, dal Nomenclatore Tariffario e dai Piani sanitari, come approvati dagli organi istitutivi.

  • I beneficiari

    FASIIL è iscritto all’anagrafe dei Fondi Sanitari ed i contributi versati sono soggetti ai benefici ed agevolazioni fiscali come prevede la legge in materia.

    Beneficiari di FASIIL sono:
    • Lavoratori del settore a tempo indeterminato e determinato di durata pari o superiore a 12 mesi
    • Coniugi, conviventi e figli fiscalmente a carico dei lavoratori iscritti
    • Gli ex dipendenti su base volontaria
    • Lavoratori dipendenti delle organizzazioni firmatarie
    • Lavoratori di altri settori previa approvazione del Fondo

  • I contributi

    I contributi sono previsti dal CCNL con un’eventuale integrazione ad opera della contrattazione aziendale o, su base volontaria, da parte degli iscritti.

    FASIIL si caratterizza come un moderno strumento di welfare aziendale per la salute dei lavoratori, rappresentando un sostegno alle spese sanitarie delle famiglie.

  • I vantaggi

    Il Fondo risponde in modo concreto alle esigenze dei propri iscritti offrendo i seguenti vantaggi:
    • Una rete di strutture sanitarie convenzionate con il Fondo per l’erogazione delle prestazioni, diffusa su tutto il territorio italiano, in grado di offrire professionalità medica, sicurezza e qualità. È un network in rapido e continuo sviluppo, qualificato, di eccellenza e puntualmente presidiato.
    • Costi ridotti per le spese sanitarie e rimborsi in tempi brevi. Utilizzando le strutture sanitarie convenzionate con FASIIL, l’iscritto non deve anticipare le spese a carico del Fondo; mentre se sceglie di avvalersi di centri sanitari non convenzionati le spese saranno comunque rimborsate in tempi brevi e secondo i massimali previsti nel Piano sanitario prescelto.
    • Comodità on line attraverso un servizio telematico di prenotazione e consultazione delle prestazioni sanitarie.
    • Contact center dedicato, attivo dalle 9 alle 17, dal lunedì al venerdì, per ricevere tutte le informazioni necessarie

FASIIL rimborsa le spese sanitarie ai propri iscritti attraverso Piani di
assistenza sanitaria di due tipi: BASE e PLUS, le cui caratteristiche
sono evidenziate nel Nomenclatore Tariffario.

Le prestazioni previste sono suddivise nelle seguenti aree di intervento
sanitario:

VISITE
SPECIALISTICHE

GRANDI
INTERVENTI
CHIRURGICI

INTERVENTI
CHIRURGICI
ORDINARI

DIAGNOSTICA E
TERAPIA DI ALTA
SPECIALIZZAZIONE

PREVENZIONE

PACCHETTO
MATERNITÀ

PROTEZIONE
NEONATO

ODONTOIATRIA

TICKET

FISIOTERAPIA

Gli iscritti hanno a disposizione il Network di strutture sanitarie convenzionate SiSalute, grazie al quale, attraverso il Fondo, con le modalità e nei limiti riportati nel Piano sanitario prescelto, l’iscritto è sollevato dall’anticipazione delle spese, successivamente versate alla struttura sanitaria direttamente da FASIIL.

Gli iscritti possono comunque rivolgersi anche a strutture sanitarie non convenzionate, salvo che in questi casi devono anticipare le spese sanitarie che saranno poi rimborsate dal Fondo all’iscritto, nelle modalità e nei limiti riportati nel Piano Sanitario prescelto, dietro presentazione di regolare fattura e documentazione.

Il Network Sanitario è una rete in continuo sviluppo e in costante evoluzione che comprende ospedali, policlinici universitari, case di cura, centri odontoiatrici, poliambulatori diagnostici, centri fisiokinesiterapeutici e laboratori di analisi, dislocati su tutto il territorio nazionale.

Gli iscritti hanno la possibilità di individuare, all’interno dell’Area Riservata, inserendo la prestazione sanitaria da effettuare, la struttura più congeniale alle loro necessità, utilizzando un sistema di ricerca per indirizzo, per nome struttura piuttosto che per medico.

L’adesione a FASIIL è obbligatoria per le imprese e per i lavoratori ai quali è applicato il CCNL di categoria con rapporto di lavoro:
• a tempo indeterminato
• a tempo determinato di durata pari o superiore a 12 mesi.

Inoltre, possono aderire a FASIIL i lavoratori operanti in altri settori, previa approvazione del Consiglio di Amministrazione e dell’Assemblea dei Delegati, che abbiano accettato le condizioni economiche e normative previste dallo Statuto del Fondo.

Possono richiedere di aderire al Fondo su base volontaria:
• gli ex dipendenti a tempo indeterminato, già iscritti al Fondo, che cessino il rapporto di lavoro con l’azienda e maturino i requisiti per il pensionamento, anche attraverso periodi di accompagnamento tramite forme di sostegno al reddito ai sensi della legislazione vigente;
• i coniugi/conviventi e i figli fiscalmente a carico, nella modalità del nucleo familiare.

Per il nucleo familiare l’adesione avviene in aggiunta a quella dell’iscritto principale, attraverso il versamento di un contributo volontario, come definito all’art. 12 del Regolamento del Fondo.

Il lavoratore che vuole far aderire al Fondo il proprio nucleo familiare, deve compilare l’apposita modulistica e veicolarla all’azienda di appartenenza che provvederà ad effettuare l’iscrizione sul sito del Fondo.

01
Chi si iscrive a FASIIL?

Si iscrivono a FASIIL le imprese del settore lavanderie industriali, centrali di sterilizzazione e servizi medici affini; i lavoratori dipendenti (operai, impiegati e quadri) delle imprese che applicano il CCNL di categoria con rapporto di lavoro: a tempo indeterminato, tempo determinato o determinabile (compresi gli apprendisti) di durata sia pari o superiore a 12 mesi, anche per effetto di proroghe, purché il periodo complessivo non presenti alcun intervallo; gli ex dipendenti prosecutori volontari del versamento dei contributi; i dipendenti delle Organizzazioni firmatarie; i lavoratori operanti in altri settori, previa approvazione del Consiglio di Amministrazione.

02
Come avviene l’iscrizione di un'azienda a FASIIL?

L’Azienda invia una comunicazione a fasiil@fasiil.it con le seguenti informazioni obbligatorie: Ragione sociale completa – P.IVA/C.F. – Codice ATECO – CCNL applicato – Sede legale e sede amministrativa se diversa (indirizzo, n. civico, Cap, provincia) – Telefono – Fax – email aziendale – email di riferimento perla gestione di FASIIL – e-mail PEC azienda – Rappresentante legale – Persona di riferimento per la gestione di FASIIL – N. dipendenti iscrivibili.
Per attivare l’iscrizione l’Azienda deve effettuare il primo versamento dei contributi, anticipato per il trimestre di iscrizione, tramite bonifico bancario.
Queste le coordinate bancarie da utilizzare:
Conto BancoPosta Affari – Viale Europa n. 190
IBAN: IT 41 V 07601 03200 001061356752
Causale: trimestre di riferimento
Entro qualche giorno dal bonifico, l’Azienda riceve all’email di riferimento indicata le credenziali di accesso all’area riservata aziendale su www.fasiil.it e procede con la registrazione delle anagrafiche dei dipendenti.

03
Come si calcolano i contributi aziendali?

Il contributo mensile per tutto il 2023 è di 8 € a dipendente per n. di mesi. Con il rinnovo del CCNL 28 marzo 2023, le Parti firmatarie hanno stabilito un incremento della quota di contribuzione al Fondo di 2 euro dal 1°gennaio 2024 (10 euro) e altri 2 euro dal 1° gennaio 2025 (12 euro).

04
Come si effettuano i versamenti successivi al primo?

Sempre in modo trimestrale ma posticipato.

05
Come avviene l’iscrizione dei lavoratori?

L’iscrizione dei lavoratori al Fondo è obbligatoria da parte delle aziende che applicano il CCNL di categoria ed avviene mediante il versamento del contributo mensile a carico dell’azienda previsto dal CCNL.
Per perfezionare l’iscrizione le imprese comunicano a FASIIL, tramite il sito internet del Fondo, i dati anagrafici necessari per la registrazione di tutti i lavoratori iscritti, compreso il nucleo familiare di cui sia stata richiesta l’iscrizione.

06
Il lavoratore può iscrivere a FASIIL il proprio nucleo familiare?

È prevista l’iscrizione al Fondo dei componenti il nucleo familiare in blocco, ad eccezione del coniuge/convivente. Per nucleo familiare si intende: il coniuge del lavoratore, il convivente da almeno un anno, i figli fiscalmente a carico e inclusi nello stato di famiglia del dipendente iscritto.

07
Quanto costa iscrivere il proprio nucleo familiare?

I lavoratori che intendano iscrivere al Fondo i propri familiari/conviventi versano per l’anno 2024 (art. 12, Regolamento):

  • € 120 per nucleo monocomposto (coniuge/convivente o un solo figlio);
  • € 225 per nucleo composto da 2 familiari (coniuge/convivente e 1 figlio o 2 figli);
  • € 312 per nucleo composto da 3 familiari (coniuge/convivente e 2 figli o 3 figli);
  • € 390 per nucleo composto da 4 o più familiari (coniuge/convivente e 3 o più figli).

Nel caso di adesione del lavoratore al Piano Plus, il versamento aggiuntivo di € 5 al mese va effettuato anche per ogni altro familiare iscritto al Fondo.

08
Da quando decorre l’iscrizione del dipendente? E quella del nucleo familiare?

L’iscrizione decorre dal mese in cui le imprese comunicano al Fondo, esclusivamente tramite il sito internet, i dati anagrafici richiesti per la registrazione di tutti i lavoratori, compresi quelli dei familiari qualora il lavoratore abbia scelto di far aderire al Fondo anche il proprio nucleo.

09
Quando e come si versano i contributi a FASIIL?

Il versamento della contribuzione da parte dell’Azienda ha luogo con modalità trimestrale posticipata, fatta salva la trattenuta mensile in busta paga per la eventuale parte volontaria di competenza del lavoratore. La gestione dei contributi avviene esclusivamente attraverso l’Area Riservata aziendale del sito FASIIL, con la seguente procedura:

  1. a scadenza trimestrale è pubblicata la distinta di pagamento attraverso la quale l’azienda può verificare l’ammontare dei contributi da versare per ogni singolo dipendente ed eventualmente per il suo nucleo familiare;
  2. durante i 15 giorni successivi alla pubblicazione della distinta, l’Azienda può effettuare le variazioni anagrafiche necessarie a quadrare i contributi da versare;
  3. l’azienda può quindi procedere con una delle seguenti modalità di pagamento:
    1. SEPA DIRECT DEBIT (SDD): consolidando la distinta di pagamento entro la data comunicata a mezzo circolare dal Fondo, si procede automaticamente con l’emissione dell’SDD (inizialmente autorizzato attraverso la modulistica scaricabile dal sito e presentata alla propria Banca);
    2. BONIFICO BANCARIO: non consolidando la distinta, si dovrà procedere con il pagamento a mezzo bonifico bancario, utilizzando le seguenti coordinate: Conto BancoPosta Affari – Viale Europa n. 190 – IBAN: IT41V0760103200001061356752 – Causale: Fondo FASIIL + causale bonifico presente nella distinta.

10
Il coniuge/convivente superstite in caso di decesso del lavoratore dipendente può rimanere iscritto a FASIIL?

Il coniuge/convivente superstite di un lavoratore iscritto a FASIIL potrà mantenere la sua iscrizione fino a quando il lavoratore deceduto avrebbe raggiunto l’età pensionabile prevista dalla legge. La comunicazione deve pervenire al Fondo entro e non oltre 30 giorni dal decesso del coniuge/convivente.

11
Quando e come il coniuge/convivente superstite iscritto versa i contributi a FASIIL?

Il versamento del contributo volontario deve essere effettuato trimestralmente entro il giorno 20 del mese successivo al trimestre trascorso. Il versamento dei contributi sul conto corrente bancario intestato a FASIIL può avvenire tramite SDD (Sepa Direct Debit) o bonifico bancario.

12
Il dipendente che ha maturato i requisiti per il pensionamento può rimanere iscritto a FASIIL?

Gli ex dipendenti a tempo indeterminato, già iscritti al Fondo, che cessino il rapporto di lavoro con l’azienda e maturino i requisiti per il pensionamento, anche attraverso periodi di accompagnamento tramite forme di sostegno al reddito ai sensi della legislazione vigente, possono richiedere di mantenere l’iscrizione al Fondo.
L’ex dipendente deve compilare e inviare il modulo di richiesta “Modulo Pensionati” completo della documentazione necessaria, al Fondo all’indirizzo dedicato: contribuzionevolontaria@fasiil.it. In alternativa può consegnarlo alla propria azienda che provvederà ad inoltrarlo al Fondo. Il modulo è scaricabile dalla sezione “Documenti e moduli” del portale.

13
Quando e come l’ex dipendente pensionato iscritto versa i contributi a FASIIL?

Il versamento dei contributi volontari dovuti, successivi al primo, sarà effettuato direttamente dall’iscritto in modo ANNUALE ANTICIPATO, entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento, a mezzo SDD (Sepa Direct Debit) o bonifico bancario, secondo gli importi di cui all’art. 12 del Regolamento FASIIL.

14
Cosa rimborsa FASIIL?

FASIIL rimborsa le seguenti prestazioni sanitarie: visite specialistiche, grandi interventi chirurgici, interventi chirurgici ordinari, diagnostica e terapia di alta specializzazione, prevenzione, pacchetto maternità, protezione neonato, odontoiatria, ticket, prevenzione nei limiti e nelle modalità previsti dai piani di assistenza sanitaria del Fondo.
Dal 1^ novembre 2023 le prestazioni si sono incrementate con gli interventi chirurgici ordinari e la fisioterapia.

15
Cosa sono i piani di assistenza sanitaria?

I piani di assistenza sanitaria integrativa rappresentano la modalità con cui gli iscritti a FASIIL possono accedere al rimborso delle prestazioni sanitarie eseguite. I piani di assistenza sanitaria FASIIL sono di due tipi: BASE e PLUS, le cui caratteristiche e modalità di rimborso sono evidenziate nel Nomenclatore Tariffario, per ciascuna delle specifiche branche specialistiche. Il contributo da versare al Fondo varia a seconda del piano di assistenza sanitaria prescelto e della tipologia di iscritto. Il piano PLUS prevede prestazioni ulteriori e diversificate, come dettagliato Nomenclatore Tariffario, per quei lavoratori che decidono di effettuare un versamento aggiuntivo su base volontaria di 5 euro mensili per se stessi e di 5 euro mensili per ogni componente il proprio nucleo familiare, se iscritto.

16
Come si manifesta la volontà del lavoratore di integrare il contributo per la scelta del piano plus?

Il lavoratore può manifestare la volontà di integrare il contributo obbligatorio con quello aggiuntivo a proprio carico, attraverso la scelta della relativa opzione sul modulo di iscrizione. La scelta di un piano sanitario coinvolge sempre anche il nucleo familiare, se iscritto.

17
È possibile cambiare il piano sanitario prescelto?

Sì, è possibile. I cambi del piano sanitario devono essere comunicati dal lavoratore alla propria azienda, attraverso l’apposita modulistica disponibile sul sito del Fondo, entro il 31 dicembre dell’anno in corso. L’azienda procederà ad effettuare la variazione sul sito del Fondo entro il 31 gennaio dell’anno successivo e la modifica avrà effetto dal 1^ gennaio. Il cambio del piano sanitario coinvolge sempre anche il nucleo familiare, se iscritto.

18
Cosa succede nei casi di sospensione del rapporto di lavoro?

Nei casi di sospensione del rapporto di lavoro, o di assenze in cui non sussista il diritto al normale trattamento retributivo (100%) per periodo continuativo pari o superiori ad un mese, quali aspettative o sospensioni del lavoro con intervento della cassa integrazione guadagni, l’iscritto entra nello stato di sospensione, durante il quale sono sospesi i contributi a carico dell’impresa e del lavoratore (per la parte volontaria); quest’ultimo non potrà richiedere prestazioni. La regola non viene applicata ai casi di maternità e malattia.

19
Perchè è importante che l’iscritto comunichi un indirizzo email personale?

Il FASIIL è un Fondo dematerializzato ovvero l’iscritto trasmette e riceve le comunicazioni e i documenti solo in forma digitale e non cartacea. La mancanza dell’indirizzo e-mail personale non permette all’iscritto di ricevere le credenziali di accesso (ID e password) alla propria area riservata del portale www.fasiil.it e conseguentemente di utilizzare le prestazioni del Fondo.

20
Come richiedere la password di accesso all’area riservata assistito?

Per richiedere nuovamente la password di accesso all’area riservata personale, l’assistito deve:

  • entrare nella homepage del portale www.fasiil.it;
  • cliccare AREA PERSONALE (in alto a destra);
  • nella videata che si apre (Area riservata), cliccare “Ho dimenticato la password

21
Quali sono le forme di assistenza previste da FASIIL?

Per le diverse prestazioni sanitarie previste dal Tariffario, l’Iscritto potrà scegliere una fra le seguenti forme di Assistenza:

  1. diretta: l’Iscritto si avvale delle Strutture Convenzionate con FASIIL. In questo caso sarà il Fondo a pagare direttamente le Strutture e l’Assistito non dovrà anticipare alcuna somma, fatta eccezione per eventuali franchigie e/o scoperti che rimangono a suo carico;
  2. indiretta: l’Iscritto si avvale delle Strutture sanitarie pubbliche o private di suo gradimento. In questo caso riceverà il rimborso delle spese sostenute tramite bonifico bancario sul proprio conto corrente, nei limiti stabiliti dal Tariffario e dal suo Piano Sanitario. Una volta ricevuta la prestazione, l’Assistito dovrà inviare la documentazione di spesa attraverso la procedura online, accedendo alla propria Area riservata.

22
Cosa deve fare l’iscritto per usufruire dell’assistenza diretta?

  1. Accedere nella propria area riservata e selezionare la funzione APPUNTAMENTI/PRENOTAZIONI.
  2. Inserire una nuova prenotazione specificando la prestazione sanitaria da eseguire e seguendo i passaggi proposti dal flusso di prenotazione, tra cui la scelta della struttura sanitaria.
  3. prenotare la prestazione sanitaria contattando la struttura prescelta indicando di essere convenzionato SiSalute.
  4. Inserire data e ora dell’appuntamento concordato con la struttura all’interno della prenotazione inserita in precedenza;
  5. Attendere la ricezione della conferma dell’autorizzazione tramite e-mail
  6. Recarsi in struttura, ricevere la prestazione e pagare alla Struttura l’importo a proprio carico, qualora previsto;
  7. NON è necessario inviare alcuna richiesta di rimborso a FASIIL;
  8. deve farsi comunque rilasciare la fattura dalla struttura.

23
Cosa deve fare l’iscritto per usufruire dell’assistenza indiretta?

L’iscritto PUO’ AVVALERSI di qualsiasi struttura sanitaria. Il Fondo rimborsa le prestazioni effettuate privatamente o in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale usufruite presso qualsiasi Struttura sanitaria, direttamente all’iscritto secondo tariffa massima e franchigia per ogni singola prestazione in conformità a quanto indicato nel Tariffario FASIIL. L’ASSISTITO deve:

  1. scegliere la Struttura sanitaria;
  2. ricevere la prestazione sanitaria e pagare alla Struttura l’importo totale;
  3. inserire la richiesta di rimborso online accedendo con le proprie credenziali (ID e password) alla sezione “RIMBORSI” della propria area riservata del portale www.fasiil.it, allegando il file con la copia della fattura della prestazione sanitaria ed eventuale documentazione correlata/necessaria ai fini della valutazione;
  4. ricevere il bonifico per la quota rimborsabile direttamente sul proprio conto corrente.

24
Entro quanto tempo dalla data della prestazione sanitaria, l’assistito può richiedere il rimborso?

L’iscritto ha tempo 90 GIORNI dalla data della prestazione sanitaria per richiedere a FASIIL il rimborso delle spese sostenute. E’ prevista la SOSPENSIONE delle richieste di rimborso se le stesse non risultano complete di documentazione di tipo medico e/o amministrativo. A seguito della sospensione l’iscritto riceve una comunicazione via email in cui si richiede di integrare la documentazione mancante.

25
Come e in che tempi avviene la liquidazione delle richieste di rimborso?

Il Fondo liquida le prestazioni di rimborso agli iscritti mediante bonifico bancario, entro 30 giorni di calendario dalla data di inserimento della richiesta di rimborso sul portale www.fasiil.it

26
Come comportarsi in caso di fattura con più prestazioni?

Nel caso in cui la fattura emessa dalla Struttura Sanitaria riporti al suo interno voci riferite a prestazioni sanitarie diverse (es. visita ginecologica ed ecografia), l’iscritto deve richiedere subito alla Struttura emittente fattura il dettaglio degli importi per singola voce.

27
Come usufruire del rimborso per i pacchetti prevenzione erogati presso strutture sanitarie non convenzionate con FASIIL (assistenza indiretta)?

I pacchetti prevenzione (Sez. 5 del Tariffario FASIIL) usufruiti in assistenza indiretta presso qualunque struttura sanitaria non convenzionate con il FASIIL, prevedono un rimborso variabile in funzione del piano sanitario e per tipologia di prevenzione. E’ necessario che le analisi diagnostiche comprese nel pacchetto prescelto, siano erogate nella stessa giornata e la relativa fattura/fatture riportino la scritta “PER PREVENZIONE”.

28
Quali sono gli interventi chirurgici ordinari rimborsati da FASIIL?

Sono gli interventi diversi dai Grandi Interventi Chirurgici compresi nell’elenco riportato in Appendice alla Sez. 3 del Tariffario Nomenclatore (novembre 2023). Per i day surgery sono ammesse a rimborso le spese per gli accertamenti diagnostici pre e post intervento, relativi all’intervento, svolti nei 60 giorni precedenti/successivi.

29
Come viene rimborsata l’implantologia?

Dal 1^ novembre 2023 vengono rimborsate le spese di implantologia sostenute solo presso le strutture convenzionate con il Fondo, fino al limite del massimale previsto dal proprio piano di assistenza sanitaria per l’odontoiatria (500 euro per il Base, 900 euro per il Plus).

30
Come viene rimborsata la fisioterapia?

Dal 1^ novembre 2023 vengono rimborsate le sedute di fisioterapia, prescritte da medico specialista o da referto del Pronto Soccorso, con una quota di rimborso massimo del 70% nel limite del massimale annuo previsto dal proprio piano di assistenza sanitaria (500 euro per il Base, 700 euro per il Plus).